Chi sono

Chi sono - Accompagnatore Gabriele Attanasio, sosta sotto il Passo Zandilla. Alpi Retiche, Gruppo della Cima PiazziBio di Gabriele Attanasio
(Accompagnatore di Media Montagna)

Sono nato a Roma nel 1977; frequento ed amo profondamente la montagna fin da bambino; a quei tempi, tenendomi alla mano dei miei genitori, muovevo i miei primi passi sui sentieri delle Dolomiti.

Nel tempo, sono progressivamente passato dalle passeggiate, alle escursioni più impegnative, alle ferrate, fino alle salite alpinistiche, talvolta accompagnato da guide alpine. Quest’esperienza così graduale ed estremamente stimolante, ha costruito in me un enorme bagaglio fatto di passione, consapevolezza e rispetto.

Da allora, ho sentito crescere in me un innato ardore che mi spinge a partire per un’escursione non appena ho qualche ora libera.

In questa mia passione, fra i tanti, vi sono due aspetti maggiormente degni di nota:

  • il primo è quello di non avere preferenze. Infatti, amo la montagna dalla più verticale delle sue pareti al più orizzontale dei suoi sentieri, al più fitto dei suoi boschi, al più verde dei suoi prati. Amo cioè la natura montana nella sua totalità;
  • il secondo, forse ancor più importante, è che sento di dover condividere e trasmettere le sensazioni e le emozioni che provo quando frequento la montagna; nonché le molteplici nozioni apprese in tante esperienze.

In seguito…

All’inizio degli anni 2000 ho cominciato a documentarmi maggiormente in fatto di montagne; mi sono così reso conto che non vi fossero cime interessanti solo in Dolomiti, bensì anche l’Appennino, molto più vicino a casa, ne fosse pieno.

Ho così iniziato ad esplorare tutti i maggiori massicci montuosi dell’Appennino Centrale (Gran Sasso, Monti della Laga…). In questi ho poi salito più volte quasi tutte le cime degne di nota. Allo stesso tempo, ho esplorato anche i gruppi minori (Monti Simbruini, Ernici…); anche questi si sono dimostrati notevolmente affascinanti, soprattutto nelle stagioni meno calde.

Nell’estate del 2003, sono riuscito a coinvolgere alcuni dei miei più cari amici in un graduale avvicinamento alla montagna. Con la loro partecipazione ho così fondato un gruppo alpinistico denominato “Brigata Montanara”. Negli anni a seguire, ho avuto il piacere di accompagnarne i componenti, non solo sulle maggiori cime dell’Appennino, ma anche su Alpi e Dolomiti; con loro, mi sono dilettato ad organizzare anche vacanze e “piccole spedizioni”. Durante le nostre avventure, inoltre, sono state molto frequenti le opere di pulizia dell’ambiente montano dai rifiuti.

Oltre a ciò, al fine di dare il mio contributo alla conservazione dell’enorme patrimonio naturale italiano, sono molto impegnato nella protezione dell’ambiente.

La svolta…

Nel 2007 entro a far parte del Corpo Forestale dello Stato. Su mia richiesta vengo assegnato a Bormio ed inizio a lavorare nel Parco Nazionale dello Stelvio. Vivo in Valfurva e mi iscrivo all’attivissima Sezione Cai del posto; grazie ad essa instauro nuove amicizie ed inizio a conoscere il territorio circostante.

A seguito di ciò che mi è stato tramandato, una mia esigenza è quella di spostarmi il più possibile; conoscere posti nuovi senza fossilizzarmi solo su di un unico luogo è il massimo che io possa chiedere. Perciò, pur visitando assiduamente i massicci montuosi dell’Alta Valtellina, ho cominciato a frequentare anche tutti gli altri maggiori gruppi montuosi lombardi, acquisendo una buona conoscenza generale del territorio. Di conseguenza, mi sono reso conto di essere diventato un punto di riferimento per le persone che mi conoscono; soprattutto per quelle che vogliono volgere lo sguardo anche al di fuori dei confini comunali.

Fortunatamente, il mio lavoro in Forestale mi porta a svolgere assiduamente attività naturalistiche che, come tali, sposano appieno le mie passioni; oltre che di controllo del territorio del Parco Nazionale dello Stelvio, mi occupo infatti di: censimenti faunistici; educazione ambientale e funzionamento del ciclo dei rifiuti; accompagnamenti di scolaresche e turisti, etc… .

Anche per questi motivi, nelle mie escursioni cerco di essere sempre molto attento agli aspetti ambientali, culturali, naturalistici e geologici del percorso che compio; ad esempio, particolare attenzione viene posta alla presenza di animali selvatici o di specie botaniche particolari. Di conseguenza, ho una discreta conoscenza delle specie vegetali ed animali presenti nell’Arco Alpino e delle caratteristiche geomorfologiche di quest’ultimo.

Infine…

Sono perciò diventato, anche grazie alla mia professione, un profondo conoscitore di tutti i gruppi montuosi dell’Alta Valtellina e delle Dolomiti; proprio per questo motivo, sono in grado di offrire una vasta gamma di proposte. Nutro grande passione anche per il mondo della fotografia e, grazie alla pratica costante, sono diventato anche un discreto fotografo naturalista e di montagna.

Negli ultimi anni ho collaborato con il sito “www.vienormali.it” ed ho partecipato alla stesura del libro “3000 delle Dolomiti – Le vie normali” (Ed.Idea Montagna, 2012). Sto inoltre ultimando la stesura di due libri sulle passeggiate,le escursioni e le cime dell’Alta Valtellina.

Dal 2017 sono Accompagnatore di Media Montagna del Collegio Guide Alpine della Lombardia ed Istruttore di Nordic Walking della Scuola Italiana Nordic Walking (S.I.N.W.).

 

Se vuoi sapere cos’è un Accompagnatore di Media Montagna clicca qui.

 

WhatsApp chat